Seminari Marzo – Aprile 2017

1. Stato emotivo affettivo del Figlio di Genitori conflittuali e/o separati

«Il problema di un bambino è sempre un problema familiare»: Minuchin, studioso e clinico di fama mondiale della terapia familiare, affermava: «Un bambino non va visto mai da solo, senza la presenza dei familiari» Ne consegue che non solo i problemi ma anche le risorse per superare le difficoltà vanno ricercati nel contesto stesso della famiglia

L’elemento patologizzante non è la separazione in sé, ma il tipo e la qualità di relazione della Coppia che troppo spesso ignora e/o non tiene conto delle ricadute nocive, sul processo evolutivo del figlio

Il livello di conflitto dei genitori porta a un’evoluzione patologica della personalità del bambino, e con una difficoltà a sviluppare relazioni intime.

Nelle separazioni conflittuali, i bambini sono oggettivamente a rischio di danno evolutivo e, troppo spesso, più o meno inconsapevolmente, strumentalizzati, ai fini della separazione dei genitori

2. “Ci separiamo…come comunicarlo, ai figli!”

Per i figli si rivela più dannoso permanere in uno stato di incertezza, confusione o ambiguità ed essere in balia degli eventi, in un nucleo familiare problematico e conflittuale che ricevere una comunicazione chiara, su come possono e devono cambiare le cose, per il Bene, di tutti

E’ importante, quindi, comunicare ai figli, con una modalità adeguata alla loro età il cambiamento che li attende, in vista della separazione coniugale; ma, conferma del ruolo genitoriale

E’ importante che i genitori, prima di dare la comunicazione, si siano accordati su cosa dire e soprattutto su cosa i figli si attendono che loro dicano, per prevenire/anticipare quesiti, dubbi, timori, ansie

Una volta presa la decisione e attuata la separazione, poi, è bene non creare equivoci ed essere coerenti…“dire quello che si fa e fare quello che si dice”

Volantino Seminari

  • Dott.ssa Ambra Filippelli

    Cell: 339 5854429

    Email: ambrafilet@libero.it

    P.le Jonio, 50 - 00141 Roma